Libia, la maggioranza ha chiuso gli occhi di fronte alla barbarie

Libia

A quasi un anno dall’insediamento del Conte 2, siamo ancora una volta costretti a rimarcare l’estrema continuità con il precedente Conte 1: oggi la maggioranza PD-5S ha chiuso di nuovo gli occhi di fronte alla barbarie perpetrata in Libia, rifinanziando la Guardia Costiera, quindi traffico di esseri umani, stupri, torture e omicidi ormai assodati.

La risoluzione al Decreto Missioni che ha spaccato la maggioranza poteva essere il segno di discontinuità di cui siamo in attesa da un anno, l’atteso ‘Basta’ al Memorandum Italia-Libia che, insieme ai decreti sicurezza, ha generato un clima di crescente illegalità.

E invece ha soltanto fornito a questa maggioranza l’alibi per riavvicinarsi al centrodestra. Non smetteremo di chiedere, che questo Paese torni a essere faro dei diritti umani nel bacino del Mediterraneo, smettendo di addestrare torturatori professionisti e cancellando le pagine buie scritte da Salvini e soci.

Elena Grandi, Matteo Badiali, Filiberto Zaratti