OCEAN VIKING. SI FACCIANO SBARCARE SUBITO I MIGRANTI

viking

Ci sono 180 vite umane in mare sulla Ocean Viking, una nave che da ben 10 giorni non trova un porto sicuro dove poter attraccare. Persone in condizioni ormai al limite della sopravvivenza, con ben 9 di loro che hanno tentato il suicidio. Donne incinte, bambini e uomini che aspettano di essere salvati: sembra la scena di un film già visto, invece è la triste realtà del cosiddetto Conte 2 che ancora non ha messo mano ai decreti Sicurezza.

Siamo curiosi di conoscere la differenza tra Conte 1 e Conte 2 dal momento che il governo, oggi, compie le stesse scelte di prima – di quando al Ministero dell’Interno sedeva Salvini – e i decreti Sicurezza sono ancora in vigore, con i migranti salvati in mare ai quali viene impedito di raggiungere un porto sicuro. La priorità, in queste ore, sia quella di far sbarcare subito le persone prigioniere sulla Ocean Viking ma è fondamentale che il Governo cancelli al più presto quelle norme vergognose che le trattengono a bordo, prima dell’inizio dell’ennesima estate all’insegna della crudeltà verso chi affronta i pericoli di un viaggio in mare nella speranza di poter vivere una vita migliore.

Angelo Bonelli