Ci risiamo! Nella bozza del Decreto Rilancio spunta il condono edilizio

Condoni

Non avrei mai immaginato che questo governo facesse proprie le proposte del leader della Lega Salvini di un condono edilizio nel nostro Paese.

Nella bozza del decreto di rilancio c’è una norma che modifica l’art.36 della legge 380/2001, che in modo permanente consente la sanatoria per gli immobili edificati abusivamente che risulteranno conformi ai piani attuativi alla data di presentazione della domanda.

Così il governo presenta un’identica norma che fu approvata dalla giunta regionale della Sicilia ai tempi di Crocetta e che fu bocciata dallo stesso governo nazionale: è una norma furba e scandalosa che consentirà ai comuni di modificare i piani per regolarizzare tutti gli abusivi considerato che non c’è un limite di tempo per presentare le domande.

È desolante constatare che con l’alibi pretestuoso e falso del rilancio dell’economia, messa in crisi dalla pandemia da Covid 19, si presenti una norma che prevede un condono edilizio senza limiti di tempo premiando furbi e facendo pagare i costi economici ai cittadini onesti che hanno rispettato le leggi.

Spero e chiedo che il governo ci ripensi e levi questa norma criminogena dal DL rilancio

Angelo Bonelli