È il momento di dismettere i sussidi ai fossili!

fossili

Il prezzo del petrolio non è mai stato così basso come in questo momento, nonostante i rialzi trainati dalle dichiarazioni di sostegno al settore dei fossili da parte di qualche politico miope. Uscire dalla drammatica crisi che il mondo sta affrontando con fatica significa integrare la transizione verde nel piano per il rilancio dell’economia. Un primo passo, per l’Italia, potrebbe essere quello di eliminare i sussidi ambientalmente dannosi, stimati, nel 2018, in 19 miliardi di euro, da dirottare subito sull’economia e le imprese green.

Il sol pensiero di sfruttare il drammatico momento che stiamo vivendo per derogare sulle norme ambientali è intollerabile: i vecchi modelli economici si sono dimostrati obsoleti e incapaci di reagire, vanno sostituiti con un’industria innovativa, forte e sostenibile.

Uno scenario in cui le fonti fossili debbano continuare a beneficiare di ingenti sussidi non ha più ragione di esistere, anche alla luce della decisione della Banca Europea per gli Investimenti di chiudere al più presto queste linee di finanziamento per dirottarle verso la lotta al cambiamento climatico, con progetti finalizzati alla transizione energetica e allo sviluppo di fonti rinnovabili.

Elena Grandi e Francesco Alemanni