Scrive “neg*o” sul fascicolo dell’imputato, indecenza al Tribunale di Ravenna

Ravenna

Il fatto che un avvocato abbia usato l’epiteto “negro” associato alla cartella di un imputato nigeriano nel Tribunale di Ravenna, rappresenta l’ennesimo segnale della gravissima deriva razzista che sta pervadendo il Paese. La denuncia arriva dal profilo facebook del giudice di Cassazione Roberto Riverso che ha dimostrato il tutto tramite una foto pubblicata sul suo profilo personale, che mostra la cartella comparsa all’interno del palazzo di giustizia.

In un periodo storico in cui quotidianamente siamo costretti a commentare episodi legati a odio e razzismo, ci rattrista il fatto che, proprio chi dovrebbe vigilare affinché fatti di questo genere non si ripetano, si sia reso protagonista di una tale indecenza. Il razzismo in Italia è un problema serio che, dopo decenni di battaglie, mai avremmo pensato di dover affrontare nel 2020.

È necessario aprire una seria indagine per chiarire questa faccenda. Chi si fa portavoce di odio e razzismo, compromettendo i diritti umani, dovrà rispondere delle proprie azioni.

Angelo Bonelli