Allarme smog nel Nord Italia, si tratta di emergenza sanitaria

Smog

L’emergenza smog nel Nord Italia è una vera propria emergenza sanitaria al punto che l’agenzia europea per l’ambiente ha stimato in 87 mila i morti causati dall’inquinamento atmosferico nel nostro Paese, con un danno economico di molti miliardi di euro l’anno.

Nonostante questa emergenza sanitaria, ci troviamo di fronte a dati che ogni anno diventano sempre più drammatici. È un’emergenza che dovrebbe produrre soluzioni drastiche a vantaggio dell’agricoltura, del trasporto pubblico, per risolvere la situazione dei numerosi SIN presenti sul territorio italiano.

Ma il Governo, che sarebbe dovuto intervenire con provvedimenti ad hoc per questi settori, non è mai intervenuto se non con lunghi tavoli di concertazione che servono solo a perdere tempo. Nell’ultima Legge di Bilancio, per fare un esempio, sono stati investiti 0 euro sul trasporto pubblico, evitando così di costruire un’azione di contrasto. Al confronto, la Germania, senza clamorosi annunci, ha stanziato ben 85 miliardi di euro per i prossimi 10 anni sul trasporto pubblico.

Siamo esterrefatti che, di fronte a questa emergenza ambientale e climatica, gli interventi siano tanto inadeguati. Dispiace constatare, che anche l’Autorità giudiziaria si sia adeguata a questo clima di sottovalutazione dell’emergenza e chiediamo, per l’ennesima volta, che si adotti un piano strutturale per contrastare sia l’inquinamento che l’emergenza climatica.

Angelo Bonelli