Gas serra, gli Stati aumentino livello di ambizione

gas serra

Mentre tutti i Paesi del globo sostengono di aver messo in atto politiche di mitigazione dei cambiamenti climatici volte a raggiungere le emissioni zero entro il 2050, come previsto dall’Accordo di Parigi, il livello di gas serra nell’atmosfera fa registrare un nuovo record, il più alto da 3-5 milioni di anni, evidenziando come le azioni degli Stati non siano altro che proclami di una politica politicante.

I dati diffusi dalla World Metereological Organization (WMO), l’agenzia delle Nazioni unite che si occupa di meteo, clima e risorse idriche, raccontano che la CO2 ha toccato le 407.8 parti per milione (ppm) a fronte delle 405.5 ppm del 2017.

Una tendenza che non accenna a placarsi e che mette in serio pericolo le future generazioni e la sopravvivenza stessa della specie umana su questo Pianeta.

In Italia, il DL Clima licenziato dal Senato la settimana scorsa è del tutto insufficiente a sopperire a una mancanza i cui effetti sono sotto gli occhi di tutti con frane, alluvioni e morti lungo tutta la penisola.

In questo periodo altamente critico, è necessario tradurre al più presto gli impegni presi nei tavoli internazionali in azioni concrete e aumentare il livello di ambizione. Lo dobbiamo al futuro benessere dell’umanità.

 

Elena Grandi e Matteo Badiali

Lascia un commento