Estendere diritto di voto ma anche possibilità di candidarsi

sedicenni
La proposta che Enrico Letta ha lanciato dalle colonne de la Repubblica per effettuare una serie di modifiche legislative in modo da consentire il voto ai sedicenni è, per noi, un’ottima iniziativa che stiamo già perseguendo da tempo con una proposta di legge d’iniziativa popolare redatta insieme a Luca Boccoli, 22 anni.
Luca non ha potuto candidarsi alle ultime elezioni europee perché il nostro ordinamento prevede l’impossibilità, per i giovani al di sotto dei 25 anni, di esercitare il diritto all’elettorato passivo.
Sosteniamo convintamente il voto ai sedicenni ma siamo anche convinti che – per portare idee ed energie nuove nelle nostre istituzioni, a partire dalla grande questione dell’emergenza climatica – sia necessario consentire ai ragazzi che hanno raggiunto la maggiore età di candidarsi alla Camera e al Parlamento europeo, come già accade in molti Stati membri.