Bene sbarco della Ocean Viking. Ora al lavoro su Dl Sicurezza e Trattato di Dublino

Apprendiamo sollevati della risoluzione della vicenda Ocean Viking, con l’assegnazione di un porto sicuro per lo sbarco degli 82 migranti a bordo. Ma affinché episodi del genere non si verifichino mai più, non basta affidarsi alla buona volontà degli stati europei: l’Italia si impegni a promuovere la modifica del Trattato di Dublino.

Il caso della Ocean Viking, come molti altri prima di lui, non ha ragion d’essere perché è frutto di norme, come il Decreto Sicurezza Bis, che violano apertamente accordi internazionali e vanno, pertanto, cancellate immediatamente.

Oggi l’Europa, anche grazie all’eccellente lavoro svolto nel Parlamento Europeo dal gruppo dei Verdi, si accorge della difficoltà con cui l’Italia affronta la sfida delle migrazioni. Ci auguriamo che la questione venga trattata da tutti con la dovuta serietà, tenendo ben presente che stiamo parlando di esseri umani: non è accettabile che sulla loro pelle si consumi una battaglia politica.

Elena Grandi e Matteo Badiali