Emergenza climatica, dirottare immediatamente 16 miliardi per l’ambiente

Emergenza climatica

C’è un modo per investire fruttuosamente più di 16 miliardi e nel contempo avere meno inquinamento, meno smog, più salute e maggiore qualità della vita nella nostre città.

Ma non solo: si potrebbero creare centinaia di migliaia di posti di lavoro, evitando nel contempo la fuga di cervelli. Sembra il mondo dei sogni? No, è l’effetto immediato del togliere i sussidi ambientalmente dannosi, che appunto ammontano a 16 miliardi, e dirottarli verso quelli ambientalmente favorevoli. 

Non servono decaloghi che poi diventano ventaloghi, e scusate il neologismo, che poi diventeranno una lista della spesa inapplicabile. Serve invece tenere a mente che l’emergenza climatica è qui, che non c’è più tempo e che bisogna quindi agire subito per avere meno inquinamento e più posti di lavoro. Basta una norma.

Elena Grandi

Matteo Badiali