Siamo antifascisti, senza se e senza ma

Europa Verde è antifascista senza se e senza ma.

Difenderemo con tutte le nostre forze i valori costituzionalmente garantiti dell’antifascismo sui quali è fondata la nostra Repubblica. Lo dimostrano tutte le nostre azioni e la nostra battaglia contro le derive xenofobe e autoritarie che scorrono in Europa è chiara, è netta ed è scritta nei valori fondativi dei Verdi europei e italiani.

Ribadiamo che non esiste alcuna alleanza tra Europa Verde e l’associazione Fronte Verde e, contrariamente a quanto ipotizzato da Civati, non risulta nella maniera più assoluta che siano candidati nella nostra lista dei neofascisti.

I candidati cui fa riferimento Civati, proposti da ex M5S, hanno aderito al nostro progetto in quanto ecologisti e non in quanto membri di Fronte Verde. Le due candidate in questione hanno dichiarato oggi di essere da sempre vicine alle idee e alle battaglie storicamente appartenute alla sinistra e di non avere mai avuto vicinanza con i neofascisti.

Ribadiamo, come già affermato ieri, che Europa Verde non vuole avere nulla a che fare con chi è vicino a posizioni di estrema destra e su questo non ci può essere la minima ambiguità. Tra l’altro ricordiamo che le liste sono state concordate e decise da un gruppo di coordinamento formato dai massimi esponenti dei Verdi e di Possibile.

Ora ci restano 15 giorni per portare avanti il nostro compito: rimettere in campo gli ecologisti in Italia e riuscire a superare lo sbarramento per togliere candidati alle forze xenofobe e autoritarie.